|vanina vincent|
A b o u t

IT ES        PRESS

EN|Born in Buenos Aires (ARG), Vanina Vincent is by nature a nomad artist and a curious world explorer. Since childhood, she wrote poems and songs, always in search of equilibrium between externalization and observation, and constantly experimenting with music, the key to opening new doors to artistic creativity. During 2011, in Seville, she played live for the first time at the Spanish independent scene, presenting her songs to an extraordinary silent and welcoming audience. During the years, the collaboration and live concerts with voice, guitar, and loops at places like cafés, artistic places, cultural events, alternatives stages, that took place in the Italian, German, and Argentinian independent scenes ( Seville, Florence, Berlin, Münster, Düsseldorf, Bologna, Pisa, Milan, Cagliari, Buenos Aires are some of the main cities where she performs) are enclosed on the demo “ Degustaciòn de Origen ” (2012) , “ Pisando Tierra ” (2014) , “ Sonrisas ” (2016) recorded in the home studio together with Sid Parrotta and Claudio Corona. These performances contributed to enriching her musical influences with various cultures and musical styles. In 2019 born the album BLOom, recorded at Estudio Nak of Buenos Aires (Argentina), mastered by Nicolas Kalwill, and released song by song with the project FULL POWER TO BLOOM (a song released every 2020 full moon day). Moreover, since 2014, she is the organizer of Voces de Luna , an event open to independent singer-songwriters and located in Buenos Aires. The event proves that sharing and music, as Vanina believes, are very related. "Music is expansion, manifestation, and courage. To me, the artwork found in the whole creation of a song encloses the joy of exploring the unknown. It’s strength and harmony together, a proper senses’ caress. In my little, I experience music as a journey to mute the mind and become only a vibrating soul who frees itself in-between sounds. I hope one and only message arrives: creating is savoring the magical lightness of being. Alive" Vanina Vincent




ES| Nacida en Buenos Aires (ARG), Vanina Vincent es una artista nómada por naturaleza y una curiosa exploradora del mundo. Desde siempre escribe poemas y canciones, buscando un equilibrio entre exteriorizar y observar, investigando constantemente en el campo musical para encontrar llaves que abren nuevas puertas en la creación artística. Hizo su debut en Sevilla en la escena independiente española en 2011 presentando sus canciones. Varios los conciertos en vivo con su voz y su guitarra en cafés, salas de arte, eventos culturales, escenarios alternativos y escenarios del circuito underground a lo largo de los años en la escena independiente italiana, alemana y argentina (Sevilla, Florencia, Berlín, Munster, Dusserldorf , Bolonia, Pisa, Milán, Cagliari, Buenos Aires son algunas de las principales ciudades en las que actúa) plasmados en las Demos "Degustaciòn de Origen" (2012), "Pisando Tierra" (2014) y "Sonrisas" (2016), que reflejan su colorido bagaje musical con influencias de diversas culturas y fusiones estilísticas. En 2019 llega el disco BLOom, grabado en el Estudio Nak en Buenos Aires (Argentina), masterizado por Nicolas Kalwill y que ha visto la luz single tras single cada Luna LLena gracias al proyecto FUll POWER TO BLOOM durante el 2020 y que abre un nuevo horizonte de experimentaciòn sonora. Desde 2014, también es la organizadora de Voces De Luna, un evento abierto a compositoras independientes en Buenos Aires, que refleja cuánto la música y el compartir son extremadamente cercanos a Vanina. “La música es expansión, manifestación y coraje. Para mí, el trabajo artístico que engloba toda la creación de una canción tiene en sí la alegría de explorar lo desconocido. Es fuerza y ​​armonía unidas, una verdadera caricia para los sentidos. En mi pequeño vivo la música como un viaje para silenciar la mente y convertirme en la única alma que vibra y se libera entre los sonidos. Espero que solo se transmita un mensaje precioso: crear es saborear la mágica ligereza del ser. Y de estar viva." Vanina Vincent

“Vanina fluye confortable en este mantra eléctrico de riff tensionantes. Se percibe un espíritu de superación que endulza por momentos a la vez que profundiza la introspección” @musicmediarecords - 500 indies emergentes

“Sus canciones, disponibles en todas las plataformas musicales y en la web del artista, están inspiradas en la vida y la creación artística libre. El resultado es una mezcla de ritmos latinos que desembocan en músicas del mundo, tribales e hipnóticas, en las que se balancea una voz cálida y profunda.La peculiaridad de esta producción está ligada a un proyecto artístico de amplio respiro.” Simona Fusetta para rockshock.it

“..Si hubiera más artistas con la motivación que empuja a Vanina a cantar y a expresar su arte, tanto las personas como el mundo estarían mejor, porque irradiados por la energía de la positividad y la sinceridad de propósito…” Massimo Cosi para PakoMusic

“Difunde sonidos que recuerdan tanto a América del Sur. Sonidos tan cálidos y apasionados. Sonidos fervientes, que transmiten una atmósfera realmente interesante. Un ambiente íntimo, eso es todo. Sin embargo, no solo los sonidos. De hecho, la voz es el corazón palpitante de la pieza. No hace nada más que arrastrar. No hace más que permitir al oyente viajar con la mente. Con las sensaciones. Con emociones. Además de la calidez que difunde la voz de Vanina Vincent, cabe destacar la acústica que muestra la guitarra. Guitarra que toca un arpegio continuo, incisivo y penetrante. Un arpegio intenso y profundo. La combinación de voz y guitarra es simplemente letal. Devastador. Ambos conmocionan la psique a través de su afabilidad. Hay elegancia, encanto. Al escuchar te pierdes en un mundo hecho de gracia. De sensibilidad. Aquí hay fineza. Hay estilo, hay clase. Me gusta.” Blog de Attilio Salaris



IT| Nata a Buenos Aires (ARG), Vanina Vincent è un’artista nomade per natura e curiosa esploratrice del mondo. Da sempre scrive, ricercando un equilibrio fra l'esternare e l'osservare, e vive la sperimentazione come chiave per aprire nuove porte nella creazione artistica. Debutta a Siviglia nella scena indipendente spagnola nel 2011. Numerosi i live con voce, chitarra e i loops in café, luoghi d'arte, eventi culturali, palchi alternativi e scenari del circuito underground nel corso degli anni nelle scene indipendenti italiana, tedesca ed argentina (Siviglia, Firenze, Berlino, Munster, Dusserldorf, Bologna, Pisa, Milano, Cagliari, Buenos Aires sono alcune delle città principali in cui si esibisce). Anni di esperienze musicali che vengono racchiuse nelle prime Demo “Degustaciòn de Origen” (2012), “Pisando Tierra” (2014) e “Sonrisas” (2016), e rispecchiano il suo colorato bagaglio musicale con influenze da varie culture e con variopinte fusioni stilistiche. Nel 2019 esce il suo album BLOom, registrato presso Estudio Nak di Buenos Aires (Argentina), masterizzato da Nicolas Kalwill e che ha visto la luce singolo dopo singolo ogni Luna Piena con il progetto FULL POWER TO BLOOM durante tutto il 2020, che apre ad una ricerca personale creativa fra i suoni. Dal 2014, inoltre, è organizzatrice di Voces De Luna, evento aperto a cantautrici indipendenti a Buenos Aires, a testimonianza di quanto musica è condivisione siano per Vanina estremamente legate. “La musica è espansione, manifestazione e coraggio. Per me il lavoro artistico che comprende tutta la creazione di una canzone ha in sé la gioia dell'esplorazione dello sconosciuto. E' forza e armonia unite, una vera carezza per i sensi. Nel mio piccolo vivo la musica come un viaggio per silenziare la mente e diventare sola anima che vibra e si libera fra i suoni. Spero che traspaia un solo prezioso messaggio: creare è assaporare la leggerezza magica di essere. Vivi.” Vanina Vincent

Vanina Vincent - Singersongwriter





|PRESS & MUSIC REVIEWS|



[ITALIA] ° "Forse una luce in fondo al tunnel c’è!" - Articolo a cura di Michele Monina su Optimagazine.com (OTTOBRE 2021)
" (...)Non che non ci siano lavori che anche in questi mesi mi hanno risollevato dal torpore dell’animo e anche dall’apatia, intendiamoci, aver scoperto artiste quali Miglio, Mille, Ritual, Gaia Gentile, Vanina Vincent, solo per citare alcune delle partecipanti all’ultimo Festivalino di Anatomia Femminile... " (continua a leggere)




[ITALIA] ° "Vanina Vincent | L’intervista " - A cura di Silvia Argento per ilprogressonline.it (OTTOBRE 2021)
" (...)La caratteristica peculiare della tua musica è una doppia natura, come doppie sono le tue origini. Nata a Buenos Aires ma cresciuta in Italia, unisci le sonorità di questi due diversi Paesi. Quali sono gli aspetti che riprendi di una e dell’altra cultura nella tua musica? - Si, essendo bilingue mi piace ricercare la musicalità delle parole in entrambe le lingue. Lo spagnolo mi risulta più morbido e sensuale, l’italiano mi dà forza e determinazione, quindi gioco con questi elementi durante la stesura dei testi. Credo che ogni lingua abbia la sua aurea musicale da scoprire... " (continua a leggere)




[ITALIA] ° "Luna Piena Release: Dime Devi, un esperimento mantrico atemporale" - su Index Music (OTTOBRE 2021)
"Il 20 Ottobre, per la Luna Piena, è uscito DIME DEVI, singolo alquanto sperimentale della cantautrice Italo-Argentina Vanina Vincent. Registrato nel 2019 a Buenos Aires, doveva uscire nel 2020 ed essere la bonus track del suo disco debutto BLOom. Ma il mondo si è improvvisamente fermato e così è nato un progetto diverso con una prospettiva più ampia: in Aprile 2020 il disco ha mutato il suo formato in singoli mensili per omaggiare ogni mese la Luna quando piena, ognuno con la sua copertina d’artista originale ed ispirata dal brano stesso. DIME DEVI incorona un salto verso nuovi orizzonti e diventa un ponte per l’artista.. " (continua a leggere)




[ITALIA]° "Vanina Vincent su Rockit" - (SETTEMBRE 2021)




[ESPAÑA]° "Vanina Vincent, una cantautora que acaricia los sentidos" - Entrevista a cargo de Marina Mariscal de MOBS (DICIEMBRE 2020)
" Vanina es una cantautora creativa que se ha unido a la familia de MOBS. Vanina Vincent es argentina de nacimiento pero creció en la Toscana, Italia. Empezó a desarrollar su carrera artística en 2010, pero desde muy niña ya empezó a componer sus primeras canciones y a investigar en el panorama musical. Fue en 2011 cuando presentó por primera vez sus canciones ante el público de Sevilla en la antigua sala “La Estación”, lugar por donde han pasado conocidos cantautores como Rozalén o Adriana Moragues. Esta artista, versátil y viajera, ha visitado muchas ciudades y países junto a su compañera la guitarra para participar en conciertos y eventos de la esfera independiente, una experiencia que la ha llevado a fusionar diferentes estilos musicales. ... " (seguì leyendo)




[ITALIA]° "Un'atmosfera di sospensione, di leggerezza, per rendere l'animo dell'ascoltatore sgombro da ogni pensiero inutile e ridondante.." - Recensione di Massimo Cosi (OTTOBRE 2020)
" UNIMONDI - La canzone si caratterizza per il suo ritmo gitano, sudamericano, quasi assimilabile a quello di un tango, quindi piuttosto sensuale ed ammiccante. Interessante risulta da subito l'inserimento in loop del suono di una matita che disegna su carta, quasi a voler idealmente unire due arti distinte, la musica e l'arte. Il brano, inoltre, si fa notare per l'universalità del proprio linguaggio, dato che è cantato in parte in italiano e in parte in spagnolo: questa mescolanza di lingue è certamente attribuibile alle origine sudamericane della cantante, ma anche al messaggio di unità che vuole portare, in un'epoca storica in cui si è sempre più distanti ed in cui si fa fatica a comunicare in presenza, dal vivo, e non solo virtualmente. " (continua a leggere)




[ITALIA]° " Liberi di essere è l'unico messaggio! - Intervista" - a cura di PaKo Music (OTTOBRE 2020)
" L’intervista di oggi è a Vanina Vincent, un’artista nomade per natura e una curiosa esploratrice del mondo. La contraddistingue la delicatezza d'animo che si percepisce ascoltando la sua musica... " (continua a leggere)




[ITALIA]° "Eleganza e Sensibilità - UNIMONDI" - Recensione a cura di Attilio Salaris (SETTEMBRE 2020)
" Vanina Vincent, attraverso il suo nuovo singolo “Unimondi“, divulga sonorità che ricordano tanto il Sud America. Quindi sonorità calde, appassionate. Sonorità fervide, le quali trasmettono un clima davvero interessante. Un clima intimo, ecco. Non solo le sonorità, però. Tant’è che la voce risulta il cuore pulsante del brano. Essa non fa altro che trascinare. Non fa altro che mettere in condizione a chi ascolta di viaggiare con la mente. Con le sensazioni. Con le emozioni. Oltre al calore diffuso dalla voce di Vanina Vincent, c’è da mettere in risalto l’acustica sfoggiata dalla chitarra. Chitarra che esegue un arpeggio continuo, incisivo, penetrante. Un arpeggio intenso e profondo. Il binomio voce-chitarra è semplicemente letale. Devastante. Entrambe scioccano la psiche tramite la loro affabilità. C’è dell’eleganza, del fascino. Ascoltando “Unimondi” ci si perde in un mondo fatto di grazia. Di sensibilità. Qui c’è della raffinatezza. C’è stile, c’è classe. Mi piace..." (continua a leggere)




[ITALIA]° "Live su Radio Mia" - Video-Intervista su Radio Mia a cura di Cinzia Tattini (SETTEMBRE 2020)
Vanina Vincent intervistata dalla giornalista Cinzia Tattini per parlare della sua vita artistica e del singolo UNIMONDI. (guarda il video)




[ITALIA]° "Mese dopo mese, per la luna piena.." - Recensione su rockshock.it a cura di Simona Fusetta (AGOSTO 2020)
"...Bloom è un viaggio verso il nostro fiorire nel mondo, con dolcezza e determinazione. I suoi pezzi, disponibili su tutte le piattaforme musicali e sul sito dell’artista, sono ispirati dalla vita e dalla libera creazione artistica. Ne nasce un mix di ritmi latin folk che sfociano nella world music, tribali e ipnotici, sui quali ondeggia una voce calda e profonda. La particolarità di questa produzione è legata a un progetto artistico di ampio respiro." (continua a leggere)




[ITALIA]° "Aprirsi al mondo" - Recensione su Musikz.it (AGOSTO 2020)
"...Il brano ha come titolo una parola inventata dall’artista: “mi piace giocare con le parole che hanno dei suoni che mi divertono e che possono creare immagini mentali alternative. Unimondi per me significa ‘un nuovo mondo unico’, ma ognuno ci può colorare sopra la propria idea di significato” afferma Vanina riguardo il significato del titolo del brano. Unimondi ha un testo che nasce in un momento di consapevolezza dell’immensa separazione in cui viviamo oggi: emotivamente sempre più distanti e soli, la mancanza di contatto, sguardo e scambio puro di emozioni porta a rapportarci al mondo con cuori feriti e chiusi. Lontananza che, in questo particolare momento, si accentua alimentata dalla paura che vede l’altro come un nemico mortale." (continua a leggere)




[ARGENTINA]° "Loba de los sonidos" - por MujeresArtistas.com.ar (JULIO 2020)
"...Cantautora argentina, naturalizada en Italia. Su primera canción surgió a los nueve años y trataba sobre el equilibrio entre dos fuerzas opuestas. Ese estado es el que hoy todavía intenciona en su búsqueda artística: un equilibrio entre la modernidad y la simpleza descontextualizada; un viaje exótico entre la repetición y el cambio. Es una mujer creativa, versátil y nómada. Proclive a la experimentación. Una voz profunda que se desenvuelve entre letras con fuerte matriz poética. Su propuesta invita a la reflexión evocando una visión positiva de la existencia. "(continua leyendo)




[ITALIA]° "La musica non smetterà mai di esistere" - Intervista su musyance.com a cura di Angela De Gregorio (MARZO 2020)
"...Se segui la passione con dedizione e lealtà verso te stesso (oltre che studio e umiltà), tu artista puoi far si che il mondo abbia sempre la possibilità di beneficiarsi del valore prezioso dell'arte. La musica non smetterà mai di esistere perchè arriva dritto al petto..." (continua a leggere)